Scuola Media Durazzo

il sito della Media Durazzo di Genova Quinto

la dislessia

Posted by PiBi su 15 marzo 2008

La nota dell’ AID per le scuole su Dislessia e DSA

Provvedimenti compensativi e dispensativi

La dislessia è un disturbo specifico di apprendimento che può verificarsi in ragazzi per il resto normali, cioè senza handicap neurologici o sensoriali o condizioni di svantaggio sociale.

La difficoltà di lettura può essere più o meno grave e spesso si accompagna a problemi nella scrittura e/o nel calcolo. Lo sviluppo delle conoscenze scientifiche ha permesso di stabilire che si tratta di una caratteristica costituzionale, determinata biologicamente e non dovuta a problemi psicologici o di disagio socio- culturale.

Queste difficoltà permangono dopo la prima fase di acquisizione e si manifestano in un difficile rapporto col testo scritto e la sua decodifica. È facile capire come in una cultura come la nostra, così fortemente legata alla scrittura, questo problema incida pesantemente condizionando la vita scolastica e in seguito la vita professionale.

Molti di questi ragazzi non sono riconosciuti come dislessici e non ottengono alcuna facilitazione o adattamento della didattica che permetta loro di avere pari opportunità di apprendimento.

Il mancato riconoscimento ha importanti conseguenze psicologiche, determina spesso l’abbandono della scuola e talvolta un futuro professionale di basso livello nonostante le potenzialità di creatività e di intelligenza che questi ragazzi manifestano. Inoltre influisce negativamente sullo sviluppo della personalità e compromette un adattamento sociale equilibrato.

Anche se riconosciuti, i ragazzi dislessici attualmente non godono di nessuna tutela specifica, a differenza di quanto accade in numerosi paesi europei.

Per riuscire a leggere e scrivere devono impegnare al massimo le loro capacità e le loro energie, si stancano molto ed impegnano molto tempo, sono lenti, troppo lenti, commettono errori, saltano parole e righe.

Altra caratteristica è la sostituzione in lettura e scrittura di lettere con grafia simile: p b d g q e/a o suoni simili: t/d -r/l d/b v/f e altre non prevedibili.

Molti dislessici hanno difficoltà :

ad imparare l’ordine alfabetico, i giorni della settimana, i mesi in ordine.

nell’espressione anche verbale del pensiero, hanno un lessico povero e non memorizzano i termini difficili.

a riconoscere le caratteristiche morfologiche della lingua italiana; quasi sempre le prestazioni grammaticali sono inadeguate.

Molti dislessici sono anche discalculici, ovvero non riescono a:

imparare le tabelline

fare calcoli in automatico

fare numerazioni regressive

imparare le procedure delle operazioni aritmetiche.

Praticamente tutti i dislessici hanno grosse difficoltà ad apprendere le lingue straniere, in particolare scritte e la difficoltà maggiore è rappresentata dalla lingua inglese a causa delle differenze molto accentuate tra la scrittura e la pronuncia delle lettere e tra la pronuncia e la scrittura di una stessa lettera in parole diverse.

Per i motivi sopra indicati si ritiene importante che i ragazzi segnalati dai servizi sanitari con dislessia o difficoltà di apprendimento, ottengano la possibilità di uso, dove necessario, di strumenti compensativi quali:

tabella dei mesi, tabella dell’alfabeto e dei vari caratteri

tavola pitagorica

tabella delle misure, tabelle delle formule

calcolatrice, registratore

cartine geografiche e storiche, tabelle della memoria di ogni tipo

computers con programmi di videoscrittura con correttore ortografico e sintesi vocale commisurati al caso

dizionari di lingua straniera computerizzati, tabelle, traduttori

richiesta alle case editrici di produrre testi anche ridotti e contenenti audio cassette e cd-rom

Parallelamente, in maniera commisurata alle necessità individuali e all’entità del disturbo di apprendimento si dovrà garantire la dispensa da alcune prestazioni quali:

lettura a voce alta

dispensa dallo studio delle lingue straniere in forma scritta

tempi più lunghi per prove scritte e per lo studio

organizzazione di interrogazioni programmate

assegnazione a casa di compiti in misura ridotta

possibilità d’uso di testi ridotti non per contenuto ma per quantità di pagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: